Steven Weinberg

La Fisica delle particelle elementari

HOME PAGE

I LEPTONI

I QUARK

I COLORI

LE INTERAZIONI

 LA SCHERMATURA

IL MASCHERAMENTO

LA SIMMETRIA ELETTRODEBOLE

L'UNIFICAZIONE

 CONCLUSIONI

GLOSSARIO

BIBLIOGRAFIA

LINKS

FORUM

Indice Breve Storia della fisica delle particelle 

Enrico Fermi

.

Particelle e Cosmologia

 

Il Tevatron del Fermilab

 

oltre la teoria standard:

 

C'Ŕ un limite alla comprensione?

 


Le Scienze on line

Galileo - giornale di scienza e problemi globali


 

Large Hadron Collider

 

E-mail

 

 

 

La Fisica delle particelle elementari

STEVEN WEINBERG

Weinberg, Steven (New York 1933), fisico statunitense. Si laure˛ alla Cornell University nel 1954, frequent˛ per un anno il Nordic Institute for Theoretical Atomic Physics di Copenaghen e ottenne il dottorato dall'UniversitÓ di Princeton nel 1957. Insegn˛ presso l'UniversitÓ della California di Berkeley, il Massachusetts Institute of Technology (MIT), e dal 1973 presso l'UniversitÓ di Harvard. Nel 1967, con il fisico pakistano Abdus Salam, Weinberg avanz˛ un'ipotesi che unificava le interazioni elettromagnetiche e le interazioni deboli tra particelle subatomiche; la teoria, sviluppata sulla base delle simmetrie di gauge, trov˛ numerose verifiche sperimentali. Nel 1979 i due fisici condivisero con lo statunitense Sheldon L. Glashow il premio Nobel per la fisica, per il loro contributo alla comprensione delle interazioni delle particelle elementari.

 


a cura di Pio Passalacqua 

 

Enrico Fermi   |   Richard Feynman   |   Murray Gell-Mann   |   Sheldon Lee Glashow   |   Werner Heisenberg   |   Ettore Majorana   |   Wolfgang Pauli   |   Carlo Rubbia   |   Abdus Salam   |   Steven Weinberg   |   George Zweig   |